Verso un'economia low-carbon: servono segnali forti dalla UE

25 marzo 2014

La transizione verso un'economia low-carbon ha bisogno di segnali chiari e forti da parte dell'Unione europea: è quanto emerge dalle dichiarazioni rilasciate oggi da Martin Siecker, rapporteur dell’European Economic and Social Committee (EESC) sul tema Market-based instruments towards a resource-efficient and low-carbon economy in the EU. Questa transizione dovrà includere una maggiore espansione della generazione da fonti rinnovabili ed una riduzione importante dell'uso del carbone, con un combinato di leggi e strumenti di mercato ad hoc, come le tasse ambientali.

 

Per saperne di più, vai sul sito dell'EESC.