Solare in Campania: il CdM impugna la legge regionale

8 marzo 2013

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 6 marzo scorso, ha deliberato l’impugnativa dinanzi alla Corte Costituzionale della legge Regione Campania n. 1 del 18/02/2013 “Cultura e diffusione dell’energia solare in Campania", in quanto alcune disposizioni in materia di produzione e di distribuzione di energia elettrica si pongono in contrasto con i principi fondamentali della legislazione statale in materia di produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia.

Per saperne di più, vai al sito del Governo italiano (Consiglio dei Ministri n. 75 del 06/04/2013, pag. 7).

Con questa Legge, la Regione Campania si propone i seguenti obiettivi biennali, quinquennali e decennali:

a) per il 2013, la copertura del 10% dell’attuale consumo energetico con fonte solare; b) per il 2016, la copertura del 30% dell’attuale consumo energetico con fonte solare; c) per il 2021, la copertura del 60% dell’attuale consumo energetico con fonte solare.