Riforma del Titolo V: l'energia torna allo Stato centrale

9 ottobre 2012

Il Consiglio dei ministri ha approvato un disegno di legge costituzionale di riforma del Titolo V. Il testo interviene a undici anni di distanza dalla precedente revisione attuata con la legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3.

Il Ddl inserisce nel campo della legislazione esclusiva dello Stato alcune materie che erano precedentemente considerazione della legislazione concorrente, tra le quali la produzione, il trasporto e la distribuzione nazionale dell'energia.