Fonti fossili: troppi sussidi nel 2011

28 febbraio 2013

Al Convegno dell'EWEA di Vienna di inizio febbraio, il Chief Economist dell'IEA Fatih Birol è tornato a denunciare i sussidi pubblici alle fonti fossili: 523 miliardi di dollari nel 2011, a fronte degli 88 destinati alle rinnovabili. Secondo i calcoli dell'IEA, mentre il prezzo della CO2 nel sistema ETS tocca i minimi storici, arrivando a 5,4 dollari a tonnellata, quei 523 miliardi si possono tradurre in un sussidio pubblico di 110 dollari a tonnellata emessa.

Per saperne di più su queste stime, vai al sito dell'IEA; sul sito dell'OCSE troverai invece un confronto tra l'approccio e le metodologie di valutazione utilizzati dalle due istituzioni.