Efficienza energetica: "non credibili" i piani inviati alla UE

23 aprile 2014

La direttiva 2012/27/Ue sull’efficienza energetica richiedeva agli Stati membri di elaborare, entro il mese di aprile 2014, dei piani d'azione nazionali contenenti le misure significative di miglioramento dell'efficienza energetica e i risparmi di energia attesi e/o conseguiti. Ad un primo esame effettuato dalla Coalition for Energy Savings, un gruppo che rappresenta 150 aziende e 400 associazioni, alcuni di quelli già pervenuti sono stati ritenuti "non credibili".

 

Per saperne di più, vai sul sito di Coalition for Energy Savings.