Carburanti alternativi: il Consiglio europeo adotta la nuova direttiva

29 settembre 2014

Il Consiglio dell'Unione europea ha adottato oggi una direttiva sulla realizzazione di infrastrutture per i carburanti alternativi all'interno dell'Unione europea. Ai sensi della direttiva, ogni Stato membro avrà due anni di tempo per elaborare una strategia di distribuzione da sottoporre poi alla Commissione. Queste strategie, o "quadri politici nazionali", fisseranno gli obiettivi del paese per mettere in atto nuovi punti di ricarica e di rifornimento per i diversi tipi di "carburanti puliti", come l'elettricità, l'idrogeno e il gas naturale.
 

Per saperne di più, vai sul sito del Consiglio europeo.