Marina Penna

Marina Penna
ENEA - Sede legale
Lungotevere Thaon di Revel 76

Roma  00196
Tel. uff.: +39 06 3627.2370

Profilo professionale

Laureata in chimica nel 1985, si è occupata inizialmente di superconduttori ad alta temperatura e di altri materiali ceramici avanzati, e dello sviluppo di metodologie e tecniche per lo studio dei processi di degrado di manufatti di interesse artistico per effetto dell’inquinamento atmosferico.

Successivamente, in posizione di comando presso il Ministero dell'ambiente, ha maturato 15 anni di esperienza nel settore ambientale durante i quali ha partecipato a processi di elaborazione di norme in materia di valutazione e gestione della qualità dell’aria, di emissioni in atmosfera, di combustibili e di fonti rinnovabili, sia in ambito nazionale che comunitario, e ai relativi processi di attuazione e si è occupata di valutazione di impatto ambientale di opere e di programmi.

Dal 2003 al 2008 è stata componente e coordinatore della Commissione Nazionale per le valutazioni ambientali e, in tale ruolo, ha organizzato l’attività della Commissione e partecipato a processi di valutazione dell’impatto ambientale di progetti di opere e di valutazione ambientale strategica di piani e programmi.

Dal 2002 al 2006 ha curato l’organizzazione e il coordinamento tecnico delle attività della Direzione Generale per la salvaguardia ambientale del Ministero dell'ambiente in materia di emissioni in atmosfera, qualità dell’aria e mobilità sostenibile.

Dal 2000 al 2002 si è occupata, in qualità di componente e di responsabile di sezione della Commissione tecnico-scientifica del Ministero dell’ambiente, dell’organizzazione dei processi di valutazione e della valutazione di progetti finanziati dal Ministero.

Ha inoltre partecipato alle attività nazionali di programmazione delle politiche di coesione per gli aspetti attinenti all’ambiente e allo sviluppo sostenibile, con riferimento ai periodi di programmazione 2000-2006 e 2007-2015.