Andrea Lazzari

Andrea Lazzari
ENEA - Sede legale
Lungotevere Thaon di Revel 76

Roma  00196
Tel. uff.: +39 06 3627.2854

Profilo professionale

Dal 1 luglio 2015 è passato in organico presso il Servizio Enti Locali della Direzione Committenza dell'ENEA.

Laureato in Scienze Biologiche nel 1981, fino al 1984 si occupa di ricerche sperimentali presso i Laboratori di Biologia Cellulare ed Immunologia e di Ematologia Sperimentale dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma.

È in ENEA dal 1987, dove si occupa del coordinamento scientifico e della realizzazione di progetti di ricerca sulla riproduzione di nuove specie ittiche di interesse commerciale, di ecologia marina e di monitoraggio della qualità ambientale in ambiente marino costiero.

Dal 1993 collabora con il Ministero dell’Ambiente e dal 2001 al 2011, in posizione di comando, è rappresentante del Ministero in Commissioni di Riserva di aree marine protette e componente di commissioni tecniche (Commissione Tecnico Scientifica per la Valutazione dei Progetti di Protezione e Risanamento Ambientale e Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici, Commissione di valutazione degli investimenti e di supporto alla programmazione e gestione degli interventi ambientali), occupandosi di valutazione e coordinamento di progetti (Life, Legge 488, Piano Triennale Tutela delle Acque, Aree Marine Protette, Accordo di programma tra ex Ministero dell’Ambiente ed ENEA, nautica sostenibile).

Dal 2003 al 2007 è rappresentante e coordinatore del Comitato Consultivo per la bonifica della superpetroliera HAVEN. Dal 2008 è componente della Commissione Tecnica Nazionale di Verifica dell’Impatto Ambientale VIA-VAS, dove si occupa di valutazioni ambientali di impianti per la produzione e distribuzione di energia elettrica da fonti fossili e da fonti rinnovabili, piani di Bacino idrografico e Piani Regolatori Portuali.

Dal 2011 di nuovo in ENEA presso il Servizio Prospettive Tecnologiche per la Sostenibilità dell’Unità Centrale Studi e Strategie (UCSTUDI-PTS), si occupa dell’identificazione e della diffusione delle tecnologie emergenti di produzione elettrica da fonti rinnovabili in mare, con particolare riguardo all’eolico offshore e all’energia dal mare.

CV europeo